Glamping

Glamping a Zoom Torino: nasce il Lake Eyasi Resort, il primo in un bioparco

È stato recentemente inaugurato il nuovo Glamping a Zoom Torino chiamato Lake Eyasi Resort, il primo nato all’interno di un Bioparco. In un’area che si affaccia sul bacino artificiale, è stata ricreata un’ambientazione ispirata al Lake Eyasi in Tanzania, alla sua biodiversità e ai popoli che lo abitano. Un luogo unico ed esclusivo dove poter soggiornare per una vera wildlife experience e vivere in modo ancora più immersivo e totalizzante ZOOM Torino.

Credits Valeria Sartorio

Il Lake Eyasi Resort offre ai propri visitatori la possibilità di soggiornare anche di notte all’interno di differenti tipologie di lodge realizzate da Crippaconcept e poter così fare esperienza degli habitat in modo alternativo ed esclusivo. Una struttura mobile, realizzata in via temporanea, per la prima edizione del palinsesto di eventi in onore della Tanzania, che sarà attivo da giugno a ottobre 2021.

Durante l’estate gli ospiti potranno respirare la cultura di uno dei paesi africani più affascinanti e partecipare ad attività esclusive per conoscere costumi e usi locali del continente africano.

Nello specifico 20 lodge Crippaconcept sono state posizionate temporaneamente in un’area del parco che si affaccia sul bacino artificiale ricreando un’ambientazione ispirata al Lake Eyasi in Tanzania, alla sua biodiversità e ai popoli che lo abitano.

ll primo Glamping a Zoom Torino: gli alloggi

Le 20 mobile home e le lodge tent, realizzate e personalizzate in esclusiva da Crippaconcept per il parco, coniugano ricerca e design totalmente Made in Italy.

La resa estetica rigorosa, in linea con le tendenze dell’abitare contemporaneo, si integrano alla perfezione nell’ambiente, senza consumo di suolo e senza la necessità di costruire piani di calpestio né fondazioni, essendo completamente mobili e removibili.

Il progetto di arredi interni è stato studiato dal parco insieme alla torinese Sara Rombolà, titolare del negozio di Interior design “Pink House” sito nel capoluogo piemontese.

Una ricerca approfondita sulla cultura, i colori, i materiali, le texture e gli usi e costumi che caratte- rizzano l’abitare dei popoli che vivono sulle sponde del Lake Eyasi, ha permesso di riportare all’interno.

Sono tre le differenti tipologie di accommodation proposte al Lake Easy Resort di Zoom, che si differenziano non solo per la grandezza degli spazi ma anche per le caratteristiche offerte. Tutte le unità abitative, sono dotate di una veranda allestita dove poter godere open air attimi di relax dopo una giornata all’interno del parco.

Villa Tribal House, situata sulle sponde del bio lago, la mobile home offre agli ospiti un senso di connessione totale con la natura circostante (32mq-2camere da letto-max5persone).

Lodge Wild Adventure, è la soluzione più intima, dal design pulito ed essenziale ma di grande impatto, grazie anche all’ampio respiro dello spazio esterno (20mq-1 camera da letto-max 3persone). 

Tenda Nature Camp, la soluzione più wild, una vera tenda, ispirata alle linee architettoniche delle tende safari più classiche. L’ampia vetrata d’ingresso è una delle caratteristiche distintive di questa struttura (14mq – Open Space – max 2persone).

Tre di queste tende, le Water Camp, saranno posizionate in una zona più defilata, su una lingua di terra che si protrae verso il centro del lago.

A chi soggiorna nei Lodge è data la possibilità di associare anche una tenda “baby” da posizionare all’esterno della struttura, sul patio, per far soggiornare i bambini e farli sentire davvero come un vero campeggio in mezzo alla Savana.

I visitatori inoltre avranno libero accesso a tutti gli habitat del parco e alle due spiagge che riproducono ambientazioni africane: Bolder Beach, dove nuotare accanto a pinguini africani separati solo da una vetrata e rilassarsi sulla spiaggia bianca dove sono presenti ombrelloni e sdraio in stile africano oppure Malawi Beach con sabbia rosa e una piscina dalla dolci correnti.

Facciamo i nostri complimenti per questo nuovo glamping a Zoom Torino, siamo sicuri che in questi mesi in cui rimarrà allestito, moltissime famiglie avranno la possibilità di godersi le meraviglie del bioparco.

Per prenotare o avere maggiori informazioni qui.

You may also like