News

I Best Camping croati in congresso grazie al KUH

Si è concluso solo qualche giorno fa il 13 ° Croatian Camping Congress organizzato dal KUH, l’associazione più importante che raccoglie i best camping del Paese e che una volta l’anno promuove questo momento d’incontro tra gli associati, utile sia a livello formativo, sia di networking. Quest’anno come location è stata scelta Sveti Martin na Muri, area a nord della Croazia poco conosciuta ma bellissima perché ricca di verdi colline, tanta natura e acque termali. Anche noi della redazione di Golden Camping siamo stati invitati e abbiamo partecipato con molto interesse all’evento che è stato inaugurato dal Ministro del Turismo Gari Cappelli insieme a Sandra Herman, Vice Sindaco della Contea di Međimurje e Rudi Grula, Capo dell’Ente per il Turismo della Contea di Međimurje.

I lavori sono stati aperti dal Ministro che ha dichiarato: “Quando i campeggiatori arrivano, sono silenziosi, vanno con calma, non li si riesce quasi a vedere, perché si mimetizzano nella natura, per cui questa forma di turismo sembra un fenomeno minore, ma così non è: per questo sono entusiasta di salutarvi.
La vostra è un’industria molto forte, che sta lavorando in modo eccellente di anno in anno, con uno straordinario approccio al turismo che è un segno distintivo. Quando ci chiediamo se la Croazia possa diventare la meta più popolare, teniamo presente che già oggi i suoi campeggi sono tra i più conosciuti e amati. – ha proseguito il Ministro Cappelli – l turismo campeggistico in Croazia si conferma un fattore economico importante, per questo vi garantisco il completo supporto delle istituzioni. Grazie a voi tutti per il vostro contributo al turismo croato, per ciò che avete fatto in tutti questi anni, per aver migliorato la qualità dei servizi che offrite nei vostri campeggi e per gli elementi di innovazione che inserite costantemente nelle vostre strutture.”

Le due giornate sono state poi un susseguirsi di interventi di alto profilo di esperti del settore che hanno fornito dati e informazioni, trend e spunti interessanti.

La vacanza open air in campeggio per la Croazia rappresenta il 23% del comparto turismo e il 22% dei pernottamenti. La capacità complessiva delle strutture presenti sul territorio è di 248.522 ospiti, generando circa tre milioni di arrivi e quasi 20 milioni di pernottamenti. Sul totale di 785 campeggi quasi due terzi sono rappresentati da piccoli campeggi familiari mentre il resto è di medie e grandi dimensioni e/o fanno parte di gruppi. Un altro dato di grande rilievo che è stato messo in luce anche dal Ministro Cappelli, è la crescita costante della qualità dell’offerta. Oggi infatti, circa il 39 % delle strutture ricettive en plein air ha 4+ stelle, mentre nel 2007 era solo il 9%.

I risultati di questa stagione mostrano che il campeggio croato si sta stabilizzando e mantiene un posto chiave in Europa, anche se si registra una leggera diminuzione dello 0,4 per cento rispetto agli anni passati. Per mantenere e migliorare questi risultati sono necessari investimenti aggiuntivi e il coinvolgimento di tutte le parti interessate, dalla comunità locale a quella nazionale, i datori di lavoro, i produttori e i dipendenti del settore. Abbiamo il potenziale per diventare una delle principali destinazioni del campeggio nel Mediterraneo e crediamo che, attraverso un approccio comune allo sviluppo avremo certamentesuccesso “, ha affermato Veljko Ostojic, presidente del consiglio di amministrazione di KUH.

Il convegno si è concluso con l’assegnazione di numerosi riconoscimenti. In primis a uomini e donne che hanno lasciato un segno nel settore e che hanno dato un contributo al suo sviluppo in Croazia come Sonja Brocca-Nastić, del gruppo Arena Medulin Camp, Arena Stoja e Arena dell’India, Liviano Kocijančić di Istraturist e Petar Perković, membro di lunga data di KUH.

Falkensteiner Premium Camping Resort Zadar e Lavanda hanno ricevuto una targa speciale per la come migliori campeggi della Croazia per la qualità delle strutture. I camping Val Vidal, Terme Jezerčica e Vita hanno ricevuto premi OK nella categoria mini-campi.

Adria, main sponsor del convegno, ha premiato Valkanela, Čikat e Straško ma anche campeggi più piccoli come Polidor, Mali e Slanica.

Una due giorni molto intensa in cui abbiamo raccolto tante interviste e dati interessanti di cui vi parleremo in prossimi articoli.

Concludiamo ringraziando Adriano Palman, Managing Director at Croatian Camping Association, e Oliver Lulic, Project Manager at Croatian Camping Union, per averci invitato e averci dato la possibilità di conoscere più a fondo la realtà del KUH, la più forte e antica associazione professionale di campeggi croati, i cui membri rappresentano il 92 percento dei campeggi e lavorano insieme per posizionarsi nel settore turistico a livello internazionale.


Ti potrebbe piacere anche