Lifestyle

I campeggi di Cavallino-Treporti sono pronti per la stagione!

Gli operatori turistici del comparto plein air di Cavallino-Treporti sono pronti a guardare con ottimismo alla stagione 2021.

Nonostante le difficoltà 2020, i campeggi e i villaggi turistici non si sono mai fermati, continuando ad operare investimenti e migliorie destinati ad innalzare sempre più il livello di qualità dei servizi, che già rendono il territorio la capitale europea del turismo all’aria aperta.

Credits Marina di Venezia

 

Le strutture ricettive di Cavallino-Treporti garantiscono circa 3.500 posti di lavoro, prevalentemente ai cittadini del territorio, alcuni prettamente stagionali e altri, invece, con un impegno continuativo per tutto l’anno, come per i servizi di manutenzione, promozione e gestione delle attività.

«Nel 2020 la stagione si è “salvata” grazie all’apertura resa possibile da giugno in poi – continua Berton –. Se guardiamo al calo del 40% che c’è stato, è dovuto fondamentalmente alla ritardata apertura e al fatto che le frontiere, fino a inizio giugno, erano chiuse.

L’auspicio che abbiamo per questo 2021, quindi, è quello di poter iniziare ad accogliere i nostri ospiti tra fine aprile e inizio maggio.

Contiamo, per quel periodo, grazie alla campagna vaccinale e alle azioni che si stanno compiendo in questo periodo, si possa continuare a viaggiare almeno all’interno dei confini europei. Questo permetterebbe di partire con una stagione quasi normale, e quindi recuperare quel gap che abbiamo avuto l’anno scorso. Soprattutto ci permette di poter garantire ai lavoratori una stagione lunga, rispetto ai pochi mesi nei quali hanno potuto essere impiegati l’anno scorso».

Anche noi della redazione ci auguriamo che questo avvenga.

You may also like