Lifestyle

Visitatori al Salone del Camper 2021: +74% rispetto all’edizione 2020

Con il +74% visitatori rispetto edizione 2020, il Salone del Camper si riavvicina ai numeri pre pandemia. Sono stati quasi 100.000 i visitatori, un record di presenze per la XII edizione del Salone del Camper di Fiere di Parma. Organizzato dall’Associazione Produttori Caravan e Camper (APC), si conferma dunque il più importante evento di settore in Italia e il secondo a livello internazionale.

Qui i maggiori brand (quest’anno non mancava quasi nessuno) hanno scelto il Salone del Camper per presentare le loro collezioni e un numero consistente di appassionati si è dato appuntamento qui, attirato dalla grande vetrina di mezzi e di accessori.

200 gli espositori, provenienti da 15 paesi, 600 i modelli esposti, di ogni foggia, dimensione e prezzo. Quasi 453 media accreditati, tra giornalisti, blogger, influencer e youtuber, 920 articoli pubblicati, numerosi servizi sulle più importanti emittenti televisive nazionali e grande successo per i canali social.

La vivacità del settore è testimoniata anche dalla presenza del ministro del Turismo Massimo Garavaglia, che ha visitato la fiera ponendo l’accento sull’importanza di investire su un settore, quello del camperismo, che sta diventando traino della ripresa turistica.

“Un bilancio straordinario – sottolinea Antonio Cellie AD Fiere di Parma – chiudiamo la dodicesima edizione del Salone del Camper di Fiere di Parma con un risultato che va oltre ogni aspettativa. E’ il Salone della ripresa, che dopo l’edizione 2020, difficile ma fortemente voluta, guarda al futuro con grande ottimismo. Un risultato che premia il lavoro svolto, nella convinzione che il trend di crescita del turismo en plein air si è trasformato da fenomeno contingente in strutturale. Un mondo di nuovi appassionati si è affacciato a questo settore e non ha nessuna intenzione di abbandonarlo”.

L’importanza del settore camper come traino per la ripresa turistica italiana è stata evidenziata anche dal Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, in visita al Salone del Camper. Garavaglia ha assicurato l’interesse ad investire nella realizzazione, anche con importanti risorse da mettere a disposizione degli enti territoriali, di nuove aree di sosta. Agli operatori di settore ha chiesto di definire gli standard qualitativi per investire in maniera adeguata, con un’offerta all’altezza delle aspettative dei turisti. Una risposta che non tarderà ad arrivare, anche a fronte dei risultati ottenuti nel confronto con addetti del settore, comuni ed enti territoriali nel corso di webinar b2b realizzati in preparazione al Salone del Camper.

Del resto, la crescita esponenziale del camperismo, che ha registrato nel 2021 un record di vendite di mezzi ricreazionali, dovrà essere governato anche dalle istituzioni, che certamente saranno a fianco del sistema produttivo in questa importante crescita industriale.

L’interesse per il turismo en plein air ha dato slancio anche al mercato di settore, che vede la produzione italiana di camper superare tutti i record precedenti, registrando un aumento del 50%. “L’aumento della domanda evidenziato nell’ultimo anno – dice Simone Niccolai, presidente APC – trova riscontro nell’interesse dimostrato per il Salone del Camper, che ha visto un numero sempre maggiore di neofiti avvicendarsi tra gli stand per conoscere meglio il mondo dei veicoli itineranti”.
Niccolai pone l’accento anche sulla qualità degli espositori, che hanno scelto il Salone del Camper per presentare le loro novità.

Il Salone del Camper, che non ha mai disertato un’edizione: nel 2020 è stata la prima coraggiosa fiera in presenza d’Italia, chiude i battenti e dà appuntamento ad operatori e visitatori dal 10 al 18 settembre 2022.

You may also like