Luxury RVs

VAN: tipologie insolite, piante inconsuete – parte 2

Proseguiamo a proporvi alcuni esempi di VAN fuori dal comune, certamente già visti dagli addetti ai lavori ma forse dimenticati: pensiamo che dalla loro analisi si possa trarre qualche utile insegnamento. Se non avete ancora letto la prima parte dell’articolo questo è il link.

Ma procediamo con la nostra analisi.

Cinque metri tetto basso

Tradizionalmente realizzato su Volkswagen Transporter, il van tuttofare con tetto basso sollevabile a soffietto, un po’ auto e un po’ camper, può essere allestito anche su veicoli di maggiore larghezza. Esempio celebre è l’Hymercar 302 del 2009, su Fiat Ducato da 499 cm. Si guadagna spazio prezioso all’interno, ma non si hanno più immagine, prestazioni e maneggevolezza di un’autovettura.

Cinque metri tetto standard

Davvero molti i van creati su Fiat Ducato (edizione 2006 e successive) nelle lunghezze 541, 599 e 636 cm, con tetto standard da 255 cm circa. Pochissimi invece gli esempi su Ducato da 499 cm: tra i modelli attuali citiamo il Clever Citi 500.

Knaus Boxstar 500 MQ – 2009

Clever-Citi-500

Cinque metri tetto extra

Bresler-Junior-496-DK

Aumentando l’altezza si può diminuire la lunghezza: con questa semplice regola alcuni costruttori, pochi per la verità, hanno realizzato interessanti van su Fiat Ducato (o varianti Peugeot Citroen) da 499 cm. Il tetto extra serie (altezza veicolo circa 3 metri) permette di creare un letto nella zona alta dell’abitacolo.

Bresler-Junior-496-DK

Carico maxi

Se occorre trasportare attrezzature più voluminose di un paio di biciclette e il van serve come base per attività sportive, allora necessita un vano di carico molto ampio. Tante le realizzazioni artigianali, spesso piuttosto spartane, mentre Knaus una decina di anni fa ha proposto un veicolo di tono superiore, progettato nel dettaglio, lo YAMC, capace di contenere due motociclette o un quad. Il vano di carico, una volta libero, si trasformava in una zona pranzo-letto.

Knaus-YAMC-2009

Biciclette a bordo

La possibilità di trasportare le biciclette all’interno del van evita il portabici esterno e diventa fondamentale se le biciclette hanno un valore elevato. Molte le soluzioni possibili, ecco quelle meno comuni.

Westfalia-COLUMBUS

CS-Duo-2015

C’è posto per sei

Avere sei posti viaggio è il sogno di tutti quelli che usano il van anche come vettura, per caricare la famiglia, gli amici o i colleghi di lavoro. Qualcuno ci ha provato a realizzare van con due-quattro posti letto e sei posti viaggio su comodi sedili. Si vedano i recenti Westfalia Kepler Six e Dreamer Cap Coast, con sedili asportabili, ma anche un esempio di una decina d’anni fa, il Knaus Boxstar 504 MQ.

Knaus Boxstar 504 MQ int – 2010

Westfalia-Kepler-Six

Tetto sollevabile e bagno

Nell’ultimo periodo diversi costruttori europei hanno inserito un micro bagno su van compatti, a tetto basso sollevabile. Serve realmente? Lavandino e wc sono utili in molte situazioni, la doccia è forse eccessiva.

Westfalia-JulesVerne-2016

Westfalia-Kepler-2017

 

Mini a tetto alto

In un mercato dei van in continua crescita, la nicchia dei compatti a tetto alto extra serie potrebbe avere un’evoluzione? Difficile a dirsi… Ecco qualche esempio, con o senza bagno.

Westfalia-Club-Joker-2016

Weinsberg-X-cursion-2005

Westfalia-Nugget-2015

Westfalia-Nugget-2015

Castello longitudinale

Poco usato sui van, il letto a castello è ormai quasi sempre trasversale al senso di marcia, mentre alcuni anni fa era normalmente longitudinale. Questa soluzione potrebbe essere rivalutata? Sicuramente, il castello longitudinale dovrebbe essere integrato da un letto basculante anteriore: impensabile la trasformazione della dinette come si faceva un tempo.

Knaus-Boxstar-Move-2010

CS-Duo-2009

Articolo di Andrea Cattaneo

Ti potrebbe piacere anche