Glamping

Zoom Torino, il primo bioparco immersivo d’Italia ospiterà un’area glamping

Zoom Torino, a pochi chilometri dal capoluogo piemontese, è il primo bioparco immersivo che da un decennio offre al visitatore un viaggio evocativo in Africa e Asia, continenti simbolo della biodiversità. Un parco davvero unico nel suo genere che dal prossimo anno diventerà un nuovo punto di riferimento per le vacanze in Glamping, grazie a una nuova area che verrà ospitata nel suo interno.

Zoom Rendering Glamping (7)

Il parco, nato dalla mente del visionario Ingegner Gian Luigi Casetta, accoglie 300 animali in 11 habitat ricreati ad hoc. Gli animali sono tutti liberi e si possono vedere (non toccare) a distanza ravvicinata. Tutti gli ambienti e gli spazi sono studiati per garantire la massima vivibilità per tutte le 84 specie presenti. Ad arricchire i suoi 160mila metri quadrati, due piscine con tanto di spiaggia bianca, che offrono l’opportunità ai visitatori di nuotare accanto a pinguini, ippopotami, e pesci tropicali. Un’esperienza adatta soprattutto alle famiglie ma anche a tutti gli amanti della natura e delle esperienze “fuori dal comune”.

Il parco è una vera e propria eccellenza del territorio in quanto realtà turistica di qualità e di destinazione. Oggi, a dieci anni dalla sua nascita, supera infatti le 300mila visite l’anno e raggiunge circa 8mln di euro fatturato annui.

L’area Glamping di Zoom Torino

L’area Glamping di Zoom Torino sarà la ciliegina sulla torta di questo posto tanto bello quanto coinvolgente. Il progetto, seguito dall’architetto Jaime Beriestain, occuperà una superficie di 20.000 mq e ospiterà tra le 40 e le 60 unità dotate di tutti i comfort e distanziate l’una dall’altra per salvaguardare la privacy. Le tende proverranno dal Sudafrica e saranno progettate per resistere alle intemperie (vento, pioggia, neve e alte temperature). Pareti e tetto saranno realizzate con tessuti sandwich composti da tele antistrappo e materiali isolanti per resistere alle escursioni termiche delle nostre latitudini. All’interno saranno dotate di arredi prevalentemente Made in Italy e altri di provenienza africana e asiatica. Le unità abitative, adatte ad ospitare fino a 4 persone, saranno dotate di wi-fi, king size bed, lettini bimbi, servizi igienici completi con doccia interna ed esterna e/o jacuzzi, servizio colazione e pasti in camera, servizio di concierge 7/24 e avranno vista esclusiva sull’habitat Savana. E così si potrà fare colazione con le giraffe e con gli altri animali che gironzolano nel parco mentre si è nella propria piccola oasi di pace Un progetto davvero unico in quanto è il primo glamping realizzato all’interno di un bioparco in Italia.

La costruzione di quest’area oltre ad offrire un’ulteriore esperienza immersiva ai visitatori del parco, avrà delle positive e rilevanti ricadute per tutta la Regione Piemonte grazie all’aumento dei flussi turistici sia dalle altre città d’Italia che dall’estero.

Gli eventi e le attività di Zoom Torino

Oltre alla semplice visita, il parco offre una serie di iniziative che hanno l’obiettivo di far conoscere più da vicino gli animali e i loro habitat. In calendario sono previsti numerosi talk (fino a 20 ogni giorno) all’interno degli habitat, tra i quali: “Gli ippopotami sott’acqua”, “I rinoceronti”, “Gli animali del Serengeti”, “I segreti delle tigri”, “Il feeding dei pinguini”, dove un’esperto racconta e spiega come si nutrono i pinguini fornendo altre curiosità, “A passeggio con i lemuri”, una piacevole passeggiata per conoscere meglio questi simpatici animali, “Il volo dei rapaci”, dimostrazione di volo dei rapaci coordinata da un team di falconieri all’interno di un Anfiteatro che ospita fino a 800 persone e con musiche realizzate ad hoc. Il visitatore ha dunque la possibilità di relazionarsi con le diverse specie, ascoltare i biologi che ogni giorno si prendono cura degli animali e che contribuiscono, con il loro lavoro e le loro ricerche scientifiche, alla salvaguardia della biodiversità nel mondo.

Per informazioni su Zoom Torino vi rimandiamo al sito dedicato.

Ti potrebbe piacere anche